Bookmark and Share
HOME Rassegna Stampa MILANO SNOBBA MINACCIA DI FITCH A USA, SENZA ACCORDO SU DEBITO TRIPLA A A RISCHIO
Le news più lette
SOROS, L’UE RISCHIA IL CRACK, BERLINO AIUTI. MERKEL, SARÀ PROLUNGATO IL FONDO SALVA BANCHE TEDESCO
  Secondo il tycoon George Soros, l`Ue rischia di essere distrutta dall`incubo della crisi dell`euro. Per questo motivo la Germania deve assumersi la re...

MILANO SNOBBA MINACCIA DI FITCH A USA, SENZA ACCORDO SU DEBITO TRIPLA A A RISCHIO
  Piazza Affari snobba la minaccia di Fitch agli Usa. Se il Congresso degli Stati Uniti non troverà un accordo tempestivo sull`innalzamento del t...

G20 FIDUCIOSO SU FISCAL CLIFF, DUELLO OBAMA/ROMNEY TIENE SULLE SPINE LE BORSE
  I Paesi del G20, secondo una fonte del G20, sono fiduciosi sul raggiungimento di un accordo sul fiscal cliff negli Stati Uniti. Il cosiddetto fiscal c...

Chi siamo

AllServiceFinance opera su tutto il territorio nazionale al fianco di enti, istituti di credito, grandi aziende nella gestione del credito insoluto e nel supporto ad imprenditori ed aziende per la ristrutturazione aziendale e finanziaria.

  Richiesta Contatto
Se vuoi essere contattato per maggiori informazioni sui nostri servizi compila il modulo di richiesta informazioni o telefona allo 080 5520500


Rassegna Stampa


  15 gennaio 2013

MILANO SNOBBA MINACCIA DI FITCH A USA, SENZA ACCORDO SU DEBITO TRIPLA A A RISCHIO

Piazza Affari snobba la minaccia di Fitch agli Usa. Se il Congresso degli Stati Uniti non troverà un accordo tempestivo sull`innalzamento del tetto del debito (ha già sforato il limite legale dei 16.400 miliardi di dollari), il rating del Paese verrà rivisto. L`agenzia Fitch potrebbe essere quindi la seconda delle tre sorelle, dopo Standard & Poor`s, a strappare a Washington la prestigiosa tripla A.

Una replica di quanto accadde nell`agosto del 2011, quando il Congresso si trovò in una impasse simile che portò alla clamorosa decisione di S&P di togliere agli Stati Uniti la tripla A, obbligherebbe Fitch a rivedere la propria valutazione dell`affidabilità e della prevedibilità del quadro istituzionale della politica americana e delle prospettive per un accordo credibile per la riduzione a medio termine del deficit.

In mancanza quindi di un piano di riduzione del deficit di medio termine "credibile e condiviso", ha spiegato l`agenzia di rating, "l`outlook negativo assegnato agli Usa potrebbe sfociare in un downgrade anche se verrà evitata una nuova crisi sul tetto del debito". L`agenzia di rating si attende in ogni caso che il Congresso aumenti il tetto del debito e quindi il rischio di un default degli Stati Uniti rimane estremamente basso.

Peraltro per Fitch il tetto del debito è un meccanismo non efficace e potenzialmente pericoloso per realizzare la disciplina di bilancio. Per il numero uno della Federal Reserve, Ben Bernanke, non alzare il tetto dell`indebitamento sarebbe come essere una famiglia che per migliorare la sua affidabilità creditizia decida di risparmiare non pagando le bollette. Ha quindi esortato il Congresso Usa ad alzare il tetto del debito per dare al governo la possibilità di pagare i suoi conti esistenti.

"Non crea nuovi deficit. Non crea nuove spese", ha assicurato Bernanke. Dopo il monito di Fitch Piazza Affari resta comunque in territorio positivo (+0,39% a 17,461 euro), superando Francoforte (-0,11%), Parigi (-0,13%) e Londra, che viaggia sulla parità.



Fonte: www.milanofinanza.it

Torna al sommario


Via E. Pappacena, 22
70024 BARI
Part. IVA 05656010724
Cap. Soc. 600.000 € i.v.

HOME
L'AZIENDA
GESTIONE DEL CREDITO
SUPPORTO AL CREDITO
I NOSTRI PARTNERS
RASSEGNA STAMPA
DOWNLOAD DOCUMENTI LAVORA CON NOI
CONTATTI

Tutti i marchi rappresentati appartengono ai rispettivi proprietari

allservicefinance.it
© All Rights Reserved